Loading...
< Back

Continua l’impegno di Adriatic LNG al fianco dell’ULSS 5 Polesana

   

Rovigo, 3 marzo 2022 – Adriatic LNG, la società che gestisce il terminale di rigassificazione a largo della costa veneta, e l’Azienda ULSS 5 Polesana rinnovano il sodalizio a favore della salute e del benessere della comunità locale. 

La società Adriatic LNG ha donato all’Azienda Ulss 5 quattro trasmettitori telemetrici installati presso il Pronto Soccorso di Rovigo, utili non solo nel contesto della pandemia da Covid-19, ma anche preziosi per il monitoraggio dei pazienti con problemi cardiaci. 

La strumentazione donata si aggiunge e aggiorna il sistema di monitoraggio già presente nella struttura: la telemetria cardiaca è un monitoraggio continuo della frequenza cardiaca e del ritmo di un paziente, che avviene in una posizione remota, classicamente una stazione di cura in un reparto speciale. Il monitoraggio avviene attraverso elettrodi posizionati sul torace. Un trasmettitore di telemetria invia segnali a una stazione di monitoraggio (monitor) dove possono essere valutati da infermieri e medici d’urgenza. Indossare un trasmettitore portatile consente ai pazienti di essere mobili, purché il segnale rimanga nel raggio della stazione di monitoraggio. 

La donazione conferma l’attenzione di Adriatic LNG rispetto alle esigenze della sanità polesana. La collaborazione tra l’Ulss 5 e la Società Adriatic LNG ha caratterizzato tutto il periodo della Pandemia, concretizzandosi anche nel supporto che l’azienda sanitaria ha offerto per le attività di vaccinazione del personale dipendente della società. “Esprimo la mia gratitudine alla società Adriatic LNG che, in questi anni, ha sostenuto con generosità e concretezza questa Azienda Sanitaria. È questa la testimonianza viva di buona collaborazione tra pubblico e privato” Afferma il Direttore Generale dottoressa Patrizia Simionato. 

Alfredo Balena, direttore delle relazioni esterne di Adriatic LNG, ha commentato: “Adriatic LNG si è impegnata sin dall’inizio a supportare concretamente le strutture sanitarie locali impegnate in prima linea nel contrasto dell’emergenza da coronavirus. Con questa nuova iniziativa, che ci vede ancora una volta al fianco dell’ULSS 5, vogliamo ribadire il nostro impegno a favore delle comunità del Polesine.”